Saxo News Saxo News
Product updates
giovedì 5 maggio 2016

Ordini Forex Stop semplificati

​A partire dal 17 maggio gli ordini stop correlati alle posizioni Forex sulla SaxoTrader saranno semplificati: gli ordini di vendita "Stop se Bid&qu...

A partire dal 17 maggio gli ordini stop correlati alle posizioni Forex sulla SaxoTrader saranno semplificati: gli ordini di vendita "Stop se Bid" e gli ordini di acquisto "Stop se Ask" saranno sostituiti con un singolo ordine "Stop", che si adegua automaticamente in acquisto o in vendita.

 

Gli ordini correlati "Stop se Bid" e "Stop se Ask" preesistenti non verranno immediatamente modificati, ma convertiti sabato 11 giugno come segue:

  • Gli ordini in vendita "Stop se Bid" saranno convertiti in ordini "Stop se Ask"
  • Gli ordini in acquisto "Stop se Ask" saranno convertiti in ordini "Stop se Bid"

Si ricorda che il livello degli ordini rimarrà lo stesso impostato in precedenza dal cliente.

Esecuzione degli ordini stop

Il funzionamento degli ordini stop è illustrato di seguito, come da prassi istituzionale:

  • Gli ordini in acquisto scatteranno al prezzo Bid
  • Gli ordini in vendita scatteranno al prezzo Ask

Potrebbe sembrare poco intuitivo, ma si tratta della convenzione generalmente utilizzata sul mercato, che permette di eliminare i potenziali effetti di spread che si avrebbero nel caso di stop innescati anticipatamente a causa di un improvviso ampliamento dello spread Bid/Ask, in fasi di mercato altamente volatile.

Ricordiamo, infatti, che questa convenzione è già in uso sulla SaxoTraderGO.

Esecuzione degli ordini stop

Quando scattano gli ordini stop, vengono inseriti come ordini a mercato, ed eseguiti al miglior prezzo disponibile in quel momento:

  • Gli ordini in acquisto verranno eseguiti al prezzo Ask
  • Gli ordini in vendita verranno eseguiti al prezzo Bid

È importante ricordare che se viene eseguito un ordine opposto allo spread non si tratta di un caso di slippage. Si tratta, piuttosto, di un sistema utilizzato dai clienti per assicurarsi di negoziare ad un determinato prezzo solo quando ci sia una controparte attiva sul mercato, per evitare di innescare ordini dovuti soltanto a oscillazioni temporanee dell'ampiezza dello spread. Quando innescati, gli ordini stop vengono sempre eseguiti a mercato, tuttavia gli spread di mercato non sono controllabili dai broker.

Trasparenza

Per noi la trasparenza è importante: potrai consultare le statistiche degli ordini stop sul sito per valutare le performance di Saxo Bank nell'esecuzione degli ordini.

 

Esempio – cosa succede all'ampliarsi dello spread

Di seguito riportiamo un esempio tipico di una posizione lunga su EURUSD aperta a 1,0970 e dei suoi conseguenti tick di prezzo:

 

 

 

In questo scenario, inserendo un ordine di vendita "Stop se Bid" a 1,0950, lo stop della posizione sarebbe stato eseguito troppo presto.

Il mercato, infatti, non ha effettivamente scambiato su quel livello: si tratta di un picco momentaneo dello spread, il prezzo medio non si è mosso. L'ordine Stop verrebbe eseguito chiudendo la posizione. Se a questo punto lo spread si contraesse nuovamente, non sarebbe più possibile approfittare del movimento positivo dei prezzi, in quanto la posizione sarebbe ormai chiusa.

Considerando un ordine Stop di vendita inserito al prezzo Ask di 1,0950, l'ordine verrebbe eseguito soltanto nel caso in cui il prezzo di 1,0950 sia effettivamente scambiato sul mercato (cioè in presenza di un concreto acquirente).

Spread storici

Ti invitiamo a consultare i nostri spread storici per una migliore trasparenza riguardo gli spread minimi e medi applicati da Saxo Bank per valuta, volumi e sessioni di trading.

Spread Storici